Registro varietà e razze pugliesi

Elenco Articoli
Con la Legge Regionale n. 39 del dicembre 2013, la Regione Puglia ha attivato un sistema regionale per la tutela e conservazione delle risorse genetiche autoctone, minacciate di erosione genetica o a rischio di estinzione, di interesse agrario, forestale e zootecnico.

La tutela viene affidata alla Regione attraverso il coinvolgimento di agricoltori per la conservazione in situ, di centri di ricerca per la conservazione ex situ e il sostegno di una Commissione tecnico-scientifica, al fine di costituire una “Rete regionale” di tutela delle risorse genetiche autoctone.
Il “Registro regionale” rappresenta uno degli strumenti operativi ai fini del riconoscimento e della salvaguardia delle varietà e razze per le quali è determinato un grado di rischio calcolato sulla base di fattori relativi al numero di agricoltori e alle superfici interessate alla coltivazione o allevamento.

La proposta di iscrizione al Registro regionale è presentata alla Regione Puglia da parte di enti scientifici, di enti pubblici, di organismi, organizzazioni e associazioni, nonché di singoli cittadini e di altri soggetti interessati. La proposta, per ogni singola risorsa genetica autoctona da iscrivere o per più risorse genetiche, è presentata mediante la domanda di iscrizione a cui sono allegate: la documentazione storico-tecnico-scientifica, la scheda dei descrittori, la localizzazione della zona di coltivazione tradizionale e comprovata coltivazione, o allevamento, con continuità.
L’iscrizione è subordinata al parere favorevole della Commissione tecnico-scientifica, con particolare riferimento al rischio di erosione genetica, alla localizzazione nell’areale tipico e all’originalità genetica ed effettiva possibilità di recupero delle razze.

Attualmente sono iscritte al Registro regionale 69 varietà vegetali e 8 razze animali di cui 50 varietà e 8 razze sono state iscritte all’Anagrafe nazionale della Biodiversità gestita dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
Con i Progetti integrati per la Biodiversità, finanziati dalla Regione Puglia nell’ambito del PSR 2007-2013 Misura 14.2, sono state ritrovate oltre 600 varietà locali antiche che sono state catalogate, descritte, caratterizzate e attualmente tutelate nei centri di conservazione degli istituti universitari e dei centri di ricerca e che, una volta iscritte al registro regionale, costituiranno il patrimonio genetico delle risorse agricole e alimentari della Puglia messo a disposizione delle future generazioni.

Riquadro della Commissione tecnico scientifica

La commissione è composta:
  • dal Direttore del Dipartimento Agricoltura, Sviluppo rurale e tutela dell’ambiente, che la presiede;
  • da un Dirigente della Sezione Agricoltura;
  • da tre esperti del mondo scientifico e accademico regionale, competenti in materia di risorse genetiche animali;
  • da quattro esperti del mondo scientifico e accademico regionale competenti in materia di risorse genetiche vegetali di interesse agrario e forestale, di cui almeno uno esperto di stato fitosanitario delle piante e uno esperto di conservazione del materiale vegetale;
  • da un esperto di agrobiodiversità;
  • da un esperto di conservazione delle risorse naturali.


La Commissione svolge i seguenti compiti:
  • esprime il parere per l’iscrizione e la cancellazione dal Registro regionale delle risorse genetiche autoctone di cui all’art. 4 della legge regionale n. 39/2013;/li>
  • definisce e aggiorna i criteri, i caratteri e le modalità per l’individuazione delle risorse genetiche autoctone, nonché valuta l’eventuale rischio di estinzione o elevata erosione genetica, in coerenza con quanto definito dalle Linee guida nazionali per la conservazione e valorizzazione della biodiversità vegetale, animale e microbica di interesse agricolo;/li>
  • propone le modalità di conservazione in situ, on farm ed ex situ delle risorse genetiche autoctone, in coerenza con le Linee Guida Nazionali;/li>
  • propone criteri e metodi per la produzione, la riproduzione, la circolazione - ai sensi dell’articolo 11, comma 1 della legge regionale n. 39/2913 - e la messa a disposizione, in ambito locale, di materiale riproduttivo vegetale e animale relativo alle risorse genetiche autoctone e individua le relative misure per il risanamento e per la protezione contro gli organismi nocivi per le piante;/li>
  • definisce i criteri per l’assenso o per il diniego all’accesso al materiale genetico conservato presso la Banca regionale di cui all’art. 7;/li>
  • valuta il dossier per la registrazione delle varietà da conservazione o amatoriali ai Cataloghi previsti dalla normativa comunitaria e nazionale.


Componenti della Commissione tecnico scientifica nominata con DGR n. 2000 del 14/12/2020

  • Dott.ssa Angela Rosa Piergiovanni - Istituto di Bioscienze e Biorisorse (CNR-IBBR) Bari
  • Prof. Agostino Sevi - Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell’Ambiente - Università degli Studi di Foggia
  • Prof.ssa Elena Ciani - Dipartimento di Bioscienze, Biotecnologie e Biofarmaceutica –Univeristà degli Studi di Bari
  • Prof. Luigi Ricciardi - Dipartimento di Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti -Università degli Studi di Bari
  • Prof.ssa Angela Gabriella D’Alessandro - Dipartimento di Scienze Agro-ambientali e territoriali - Università degli Studi di Bari
  • Prof. Pietro Santamaria - Dipartimento di Scienze Agro-ambientali e territoriali - Università degli Studi di Bari
  • Prof.ssa Patrizia Tartarino - Dipartimento di Scienze Agro-ambientali e territoriali - Università degli Studi di Bari
  • Prof.ssa Giulia Conversa - Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell’Ambiente – Università degli Studi di Foggia
  • Prof. Eustachio Tarasco - Dipartimento di Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti -Università degli Studi di Bari

Elenco delle varietà locali iscritte nel registro regionale della biodiversità

  1. Albicocco Ananassa - scarica la scheda pdf
  2. Albicocco di Galatone
  3. Arancio Biondo del Gargano - scarica la scheda pdf
  4. Arancio Vaniglia rosa - scarica la scheda pdf
  5. Carciofo locale di Mola - scarica la scheda pdf
  6. Carota di Polignano - scarica la scheda pdf
  7. Cavolo riccio - scarica la scheda pdf
  8. Cavolfiore Cima di cola
  9. Ciliegio dolce Graffiona - scarica la scheda pdf
  10. Ciliegio dolce Napoletana - scarica la scheda pdf
  11. Fico Abbondanza - scarica la scheda pdf
  12. Fico Borsamele - scarica la scheda pdf
  13. Mandorlo Biancodda
  14. Mandorlo Spappacarnale
  15. Melo Ghiacciata
  16. Melo San Giovanni - scarica la scheda pdf
  17. Pero Cilardi - scarica la scheda pdf
  18. Pero Campanello - scarica la scheda pdf
  19. Pesco Guardiaboschi - scarica la scheda pdf
  20. Pesco Sanguigno
  21. Susino europeo Sant’Anna - scarica la scheda pdf
  22. Susino europeo Settembrino - scarica la scheda pdf
  23. Albicocco Cibo del paradiso - scarica la scheda pdf
  24. Albicocco Mandorla dolce
  25. Albicocco Sant’Antonio - scarica la scheda pdf
  26. Arancio Duretta del Gargano - scarica la scheda pdf
  27. Ciliegio Colafemmina
  28. Ciliegio Dura del reddito
  29. Ciliegio Zuccherina di Bitonto
  30. Fico Abate
  31. Fico Agostinella
  32. Fico Verdesca
  33. Limone Femminello del Gargano
  34. Grano duro Dauno III
  35. Grano duro San Pasquale
  36. Grano tenero Bianchetta
  37. Fava di Carpino
  38. Antiche popolazioni di lenticchia dell’areale di Altamura
  39. Pisello nano di Zollino
  40. Segale jurmana
  41. Carota di Tiggiano
  42. Cece rosso liscio di Cassano delle Murge
  43. Cicerchia screziata della Murgia
  44. Fagiolino occhiopinto
  45. Fagiolino Pinto a metro
  46. Fagiolino Pinto a seme nero
  47. Fava San Francesco
  48. Fava Iambola
  49. Fava Viola
  50. Fico Fracazzano nero
  51. Fico nero di Terlizzi
  52. Fico Petrelli
  53. Fico Petrelli nero
  54. Grano buono di Rutigliano - scarica la scheda pdf
  55. Grano Carlantino
  56. Grano Grifoni 235
  57. Grano Marzellina - scarica la scheda pdf
  58. Grano Saragolla locale di Puglia
  59. Melo Gelata
  60. Melo Limoncella - scarica la scheda pdf
  61. Melo Sanguigna - scarica la scheda pdf
  62. Pero carmosino - scarica la scheda pdf
  63. Pero Moscatello - scarica la scheda pdf
  64. Pero Reale - scarica la scheda pdf
  65. Pero Recchia falsa - scarica la scheda pdf
  66. Pisello Riccio Sannicola - scarica la scheda pdf
  67. Pisello Secco di Vitigliano - scarica la scheda pdf
  68. Pomodoro a Pappacocu
  69. Sedano di Torre Paduli

Elenco delle razze locali iscritte nel registro regionale della biodiversità

  1. Asino di Martina Franca
  2. Cavallo Murgese - scarica la scheda pdf
  3. Capra Garganica
  4. Capra ionica
  5. Capra Maltese
  6. Pecora Gentile di Puglia
  7. Pecora Altamurana
  8. Pecora Leccese

Elenco delle varietà locali approvate recentemente dalla Commissione tecnico scientifica e in via di iscrizione

  1. Carciofo Bianco di Taranto
  2. Carciofo Centofoglie di Rutigliano - scarica la scheda pdf
  3. Mandorlo Montefusco
  4. Cavolo Mugnulu
  5. Pomodoro di Manduria
  6. Mandorlo Tondina ostunese
  7. Vite Antinello
  8. Vite Carrieri
  9. Vite Cigliola
  10. Vite Notardomenico
  11. Vite Santa Teresa