Agrobiodiversità

Sfogliare la biodiversità al Campus. Gli eventi della facoltà di Agraria di Bari per la Settimana della Biodiversità

Condividi questo articolo:
Agrobiodiversità, Scuole

Si sono tenuti nelle giornate di mercoledì 18 e giovedì 19 maggio i due eventi “Sfogliare la biodiversità: risorse genetiche e biopatriarchi pugliesi” e “PATti chiari, tradizione lunga” organizzati dal Dipartimento di Scienze Agro-Ambientali e Territoriali (DISAAT) dell’Università degli Studi di Bari. Gli incontri, tenutisi presso l’Aula Magna della Facoltà di Agraria, hanno registrato un’ottima partecipazione di pubblico in presenza e da remoto. 

Nel corso dell’evento “Sfogliare la biodiversità: risorse genetiche e biopatriarchi pugliesi”, tenutosi il 18 maggio, il prof. Pietro Santamaria del DISAAT e il dott. Luigi Trotta, Dirigente della Sezione Competitività delle Filiere Agroalimentari della Regione Puglia, hanno presentato i libri “Registro Regionale delle Risorse Genetiche Autoctone Pugliesi” e “Biopatriarchi di Puglia”, volumi distribuiti al pubblico al termine dell’incontro. Hanno accompagnato l’incontro le note musicali della Scuola Bembè delle Arti Musicali e Performative.

Giovedì 19 maggio, l’evento “PATti chiari, tradizione lunga” ha avuto inizio con le premiazioni dei concorsi della Settimana della Biodiversità Pugliese. Presentata da Adriano Didonna, dottorando del DISAAT, e dalla dott.ssa Rossella Titano, dirigente del Servizio delle Filiere Agricole Sostenibili e Multifunzionalità della Regione Puglia, la premiazione si è svolta alla presenza di numerosi alunni e docenti di scuole pugliesi di ogni ordine e grado, partecipanti ai due concorsi. A seguire, è stato presentato al pubblico il nuovissimo “Atlante dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali di Puglia”, redatto nell’ambito di un progetto regionale di valorizzazione dei PAT pugliesi e presentato dal dott. Luigi Trotta, dal dott. Massimiliano Renna e della dott.ssa Maria Antonietta Colonna, questi ultimi ricercatori del DISAAT. Infine, l’apprezzatissimo intervento della dott.ssa Eleonora Matarrese, la “cuoca selvatica”, autrice, consulente in ambito di specie selvatiche e dei loro usi in cucina, divulgatrice di buone pratiche inerenti alla raccolta sostenibile di specie selvatiche per il consumo umano (fitoalimurgia). A concludere la giornata, un “aperitivo rinforzato” a base di PAT pugliesi.

Durante gli incontri sono intervenute personalità di spicco dell’Università degli Studi di Bari, tra cui Giuseppe Pirlo, Delegato del Rettore alla Terza missione e Rapporti territoriali, Luigi Ricciardi, Direttore del Dipartimento di Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti (DiSSPA) e Giovanni Sanesi, Direttore del Dipartimento di Scienze Agro-Ambientali e Territoriali (DISAAT). Inoltre, durante entrambi gli incontri, si è registrata l’apprezzata partecipazione del dott. Vincenzo Montalbano del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (MIPAAF), DISR3.

Si ringrazia la presentatrice di entrambi gli incontri, Antonella Epicoco, studentessa magistrale del DISAAT.

Leggi anche: