Aria, Acqua, Animali

Oasi Laguna del re: un possibile connubio tra conservazione della biodiversità, agricoltura sostenibile e fruizione naturalistica

Condividi questo articolo:
Aria, Acqua, Animali, Foreste, Paesaggio e Ambiente

L’Oasi Laguna del Re, è una zona umida costiera del Golfo di Manfredonia, in provincia di Foggia, all’interno del Parco Nazionale del Gargano e di un sistema di zone umide tra le più importanti d’Italia (ZSC “Zone umide della Capitanata” e ZPS “Paludi presso il Golfo di Manfredonia”). 

Grazie al progetto LIFE+ “Zone Umide della Capitanata” è stata ripristinata un’area di circa 40 ettari che per oltre quarant’anni era stata occupata e in gran parte bonificata abusivamente. Oggi nell’Oasi si alternano canneti, specchi d’acqua e aree agricole che accolgono, sia nei mesi invernali che in quelli estivi, moltissime specie di uccelli che possono essere osservati grazie ai camminamenti, capanni e altane per il birdwatching, realizzati proprio per promuovere la fruizione naturalistica. Il percorso di riqualificazione dell’area è raccontato nel fumetto "Le paludi dell'imperatore" (Ratti V., Fruiano R.), realizzato nell’ambito del progetto LIFE+.

Grazie ad una proficua collaborazione tra il Centro Studi Naturalistici–Pro Natura, che gestisce l’oasi, e il DAFNE (Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimenti, Risorse Naturali e Ingegneria) dell’Università di Foggia si stanno inoltre sviluppando sinergie progettuali in un’ottica di rete culturale territoriale allargata anche all’agricoltura sostenibile in armonia con la natura. 

Allegati

Leggi anche: